Per approfondire ….. la storia

Lo yoga della risata – Laughteryoga University e l’Ecole Internationale du rire

Lo yoga della risata nasce dall’idea geniale di un medico generalista indiano, il Dr. Madan Kataria il quale, studiando nel 1995 i benefici provati scientificamente del ridere sul corpo umano decide di fondare il primo Club della risata, in un parco a Mumbai; in seguito, insieme a sua moglie Madhuri, metterà a punto questa disciplina che oggi è praticata in più di 72 paesi al mondo e la cui diffusione è virale.

La sua disciplina si basa su una serie di ESERCIZI DI RISATE SENZA MOTIVO, intervallati dal canto/mantra HO HO HAHAHA, che è una respirazione diaframmatica accompagnata da voce e battito delle mani, e da respirazioni tipiche dello yoga (da qui il nome). In India si chiama HASYA YOGA, in inglese Laughteryoga, in italiano YOGA DELLA RISATA, in francese YOGA DU RIRE ecc.

L’intuizione del Dr. Kataria si è basata sulla conoscenza del principio che IL CORPO NON DISTINGUE UNA RISATA VERA DA UNA SIMULATA, E NE TRAE I MEDESIMI BENEFICI.

Nel 2002 Corinne Cosseron, giornalista francese e conferenziera, formata allo Yoga della risata direttamente dal Dr. Kataria, CREA UNO DEI PRIMI CLUB DELLA RISATA IN EUROPA , a Frontignan, sulla spiaggia.

Corinne si rende subito conto che per ridere veramente non basta “fare finta” e, dopo aver girato il mondo studiando ed approfondendo altri metodi per introdurre il ridere nella vita quotidiana, ha introdotto nella pratica dei suoi Club quelli che ha ritenuto essere i più efficaci.

Successivamente  ha inventato la Rigologie®, che si sta diffondendo a livello internazionale, ha creato l’Institut des sciences du Bonheur all’interno del quale c’è l’Ecole internationale du rire et du bonheur nella quale mi sono formata come Insegnante e conduco di conseguenza le sessioni come ho imparato in entrambe le formazioni, con alcune aggiunte personali che ho elaborato nel corso di questi anni.

E ancora prima di loro  ……. l’ispiratore

Nel 1979 in America veniva pubblicato un libro “Anatomia di una malattia” scritto da Norman Cousins, giornalista, scrittore, docente e pacifista statunitense, nel quale egli racconta la sua storia di guarigione tramite il ridere.

Questo scritto ha ispirato il Dott. Madan Kataria nello sviluppo dello yoga della risata.

In sintesi Norman racconta che nel 1960 durante un viaggio diplomatico in Russia, in qualità di mediatore negli anni della guerra fredda, viene colto da una febbre altissima e da strani sintomi. La diagnosi dei medici, dopo vari tentennamenti, è unanime: spondilite anchilosante. Una della cause scatenanti della spondilite era stato probabilmente il forte stress cui Cousins fu sottoposto, i dottori gli diedero pochi mesi di vita e cominciarono ad imbottirlo di antidolorifici e antinfiammatori.

Norman però non era convinto della terapia e decise di trasferirsi in un hotel, seguito da un’infermiera e dal suo amico e medico personale il Dr. Hitzig, che lo appoggerà in tutte le sue scelte, convinto anche lui che la volontà di guarire e la disposizione d’animo del paziente possano giocare un ruolo fondamentale nel processo di guarigione. Norman pensava “Se le emozioni negative provocano nell’organismo alterazioni chimiche negative, le emozioni positive non potrebbero provocare modificazioni positive? L’amore, la fede, il ridere, la fiducia, la volontà di vivere non potrebbero avere un valore terapeutico?” e così decise che ridere di gusto avrebbe avuto un effetto terapeutico, così iniziò a guardare film comici e leggere libri che lo facessero ridere.

Facendo così scoprì che con soli 10 minuti di risate riusciva ad avere 2 ore di sonno senza dolori. Oltre a questo decise di prendere dosi massicce di Vitamina C che pensava avessero funzione antinfiammatoria naturale e eliminare invece gli antinfiammatori e antidolorifici dati dai medici.  I risultati furono sorprendenti: l’infiammazione stava regredendo.

Nel frattempo la routine delle risate procedeva a pieno ritmo. […] Alla fine dell’ ottavo giorno riuscii a muovere i pollici senza dolore. A questo stadio l’indice di sedimentazione era circa 80 e andava calando rapidamente. Non potevo essere sicuro, ma mi sembrava che i noduli sul collo e sul dorso delle mani si stessero rimpicciolendo. Per me non c’era dubbio che avevo imboccato la strada del ritorno alla guarigione. Potevo di nuovo “funzionare” e questa sensazione era indescrivibilmente bella. Cousins, raccontando la sua storia medica, ammette che sia stato possibile che la sua convinzione di guarire lo abbia aiutato più di ogni altra terapia. Morirà nel novembre del 1990.

Prendendo spunto dalla lettura del libro di Cousins e da altre ricerche scientifiche che si stavano diffondendo soprattutto in America,  il Dr. Madan Kataria, creò il suo primo club della risata.

Se vuoi approfondire questa disciplina ti consiglio di leggere qualche testo che trovi in bibliografia

Nel sito ufficiale del dott. Kataria , dell’Ecole Internationale du rire, dell’associazione nazionale dello yoga della risata ,dei Trainer  italiani e stranieri e su YOUTUBE sono presenti video e informazioni dettagliate sui benefici dello yoga della risata. (ne trovi alcuni trai siti amici)

Oggi lo yoga della risata è diffuso in oltre 72 paesi nel mondo e i club della risata sono oltre 3000

yoga della risata casette

Ogni prima domenica di maggio viene festeggiata nel mondo la “Giornata Mondiale della Risata per la Pace nel mondo”.

I trainers di Yoga della Risata organizzano delle vere e proprie sessioni nelle varie città per unire le persone in un unico linguaggio: quello della risata.