Per approfondire …..

EMERGE IL POTENZIALE DELLA PERSONA

alberi intorno pratica metamorficaNoi esseri umani, fin dal nostro concepimento, abbiamo “in essere” il nostro potenziale, la nostra unicità, i nostri talenti A volte però ci manteniamo bloccati in particolari schemi che ci impediscono di realizzare in pieno questo potenziale.

Questi blocchi possono presentarsi in diversi modi : malattie fisiche o mentali, modalità sempre uguali di risposta o di comportamento.

Di conseguenza per riconoscere e sviluppare il nostro potenziale a volte da soli non ce la facciamo.

Ricevendo la Pratica Metamorfica ci offriamo la possibilità di lavorare su questi schemi bloccati e di intraprendere “il cammino per diventare ciò che noi potenzialmente già siamo” e dunque a “trasformarci”.

Robert St.John, colui che ha sviluppato questa pratica, è partito dall’osservazione e dall’esperienza che i punti riflessi della colonna vertebrale sono lo specchio del Periodo Prenatale, quel periodo, che va dal concepimento alla nascita, durante il quale si stabiliscono le caratteristiche con le quali viviamo la nostra vita oggi. La Pratica Metamorfica lavora dunque sciogliendo i blocchi e gli schemi che si sono installati nella persona durante questo periodo e che si presentano poi come coazione a ripetere durante tutta la vita.

“noi ci concentriamo su questa epoca prenatale non come passato ma come parte integrante del nostro presente. In questo senso il tempo diviene come un fiume che scende da un lago verso il mare, dove l’acqua evapora nell’atmosfera per ritornare di nuovo alla terra e ripetere il ciclo” (Gaston Saint-Perre)

schema prenatale - pratica metamorficaPer favorire la trasformazione l’Operatore lavora con distacco e si mette da parte rispetto alla persona che la riceve.

alberi mondo pratica metamorficaCome ci si sente durante e dopo una seduta?

Capita sovente di sentirmi dire dal cliente che durante la seduta si è rilassato molto. Subito dopo le sensazioni sono variabili , dal bisogno di dormire alla moltiplicazione dell’energia. Malesseri fisici, se dovessero apparire, vanno accettati e “lasciati che siano” e così in breve scompaiono.

Quel che succede invece ad un secondo livello, più profondo è sempre diverso da persona a persona, qualche cosa inizia a muoversi nella qualità dell’attenzione che rivolgiamo a noi stessi.

Ci riconnettiamo ad una parte preziosa : stima di sé? Autonomia? Identità profonda? Per ognuno di noi il risultato è diverso. Sono stati verificati significativi miglioramenti di salute fisica o mentale o emozionale o un notevole aumento di energia e vitalità o un maggior senso di fiducia e benessere.

Dolcemente inizia la scoperta di cosa possiamo essere veramente. Lo sguardo che abbiamo sul mondo e su noi stessi si trasforma.

baobab pratica metamorfica

ANCHE SE I CAMBIAMENTI NON SONO IMMEDIATI, TENDONO TUTTAVIA AD ESSERE PERMANENTI, A VOLTE NON CE NE ACCORGIAMO MA SE NE ACCORGONO LE PERSONE CHE VIVONO CON E ATTORNO A NOI