Pratica Metamorfica

donna incinta
  • Il Signore Dio plasmò l’uomo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l’uomo divenne un essere vivente (Gen 2,7)
    Scegli dunque la vita, non la morte (Dt 30, 15-20)

La Pratica Metamorfica è una DISCIPLINA BIO NATURALE (DBN).

E’ un trattamento manuale olistico inserito nel Catalogo dell’Offerta Formativa delle Discipline Bio Naturali (DBN), della Regione Lombardia (legge regionale 2/2005) a cura del Comitato Tecnico Scientifico delle Discipline Bio Naturali di Regione Lombardia.

PRATICA

È il termine scelto da Isabella Tavilla per indicare questo trattamento.
Significa praticare su di sé e sugli altri. Solo attraverso la pratica si scopre la grandezza di questo trattamento.  Significa anche praticare il distacco, l’attenzione, la consapevolezza.

METAMORFICA

Si chiama Metamorfica perché favorisce l’accesso alla trasformazione personale sul piano fisico, mentale ed emozionale.

COME FUNZIONA

Il nostro lavoro consiste nello sfiorare, con un tocco leggero e circolare, i punti riflessi della colonna vertebrale su piedi, mani e testa.
I punti riflessi della colonna vertebrale riflettono, come è stato notato da Robert St-John prima e Gaston Saint-Pierre poi, il Periodo Prenatale, quel periodo che va dal pre-concepimento alla nascita in cui i nodi si formano nell’inconscio.

Il nostro tocco è leggerissimo, diverso da quello che si pratica in Riflessologia Plantare. I piedi, le mani e la testa corrispondono alle tre azioni primarie di comunicazione con l’esterno: movimento, azione e pensiero.
Durante questo contatto tra la punta delle dita e gli specifichi punti riflessi del corpo della persona che riceve, l’Operatore è catalizzatore e ambiente per la trasformazione della persona. Come la terra è catalizzatore per la crescita del seme.

COSA SUCCEDE

Gli Operatori non possono prevedere nè garantire cosa succederà, perché questo dipende dall’unicità della forza vitale della persona, né hanno qualche aspettativa.

Come risultato la Pratica Metamorfica permette alla persona di installarsi in un terreno dove la propria potenzialità potrà svilupparsi ed emergere.

Nessuna direzione viene data.

Quello che mi piace è che si tratta di un trattamento rispettoso dei tempi della persona: ognuno riceve ciò che è giusto per sé nel momento presente.

Clicca su bruco

clicca sul bruco

IL BRUCO CHE DIVENTA FARFALLA

Quando si parla di questo trattamento, si usa la metafora del bruco che si trasforma in farfalla.

Nel bruco ci sono già in potenza tutte le caratteristiche della farfalla; c’è bisogno di un periodo di bozzolo, più o meno lungo, per diventare la farfalla che potenzialmente già siamo.

CHI LO PUO' RICEVERE

Ed è un trattamento per Tutti. Non ci sono controindicazioni.
Per esperienza chi sceglie di riceverla, lo fa perché vuole apportare cambiamenti che migliorino la propria vita. Spesso le persone si avvicinano alla Pratica Metamorfica quando sono in fase di transizione o trasformazione (per esempio nel caso di cambiamento di lavoro, pensione, trasloco, divorzio, lutto, malattia …). A seguito dei trattamenti le persone constatano che riescono a gestire meglio queste transizioni.
Fatto alle donne in gravidanza i nodi vengono sciolti durante.

DURATA TRATTAMENTO

Un trattamento dura un’ora, per un adulto, mentre per un bambino (soprattutto i piccolissimi) possono bastare pochi minuti; la frequenza e il numero di sedute è lasciata alla libera scelta della persona che la riceve.