Cammino con gioia e gratitudine sulla strada della mia vita

guia ama cacciandraGUIA CACCIANDRA

Sono nata nel 1959 . I miei genitori hanno scelto per me questo strano nome, Guia; non ne conoscevano il significato e me lo hanno dato perché a loro piaceva molto. Sono grata a mia madre e mio padre per questa scelta.

Molti anni dopo … sono rimasta colpita da una riflessione espressa da un sacerdote amico: il nostro compito nella vita è portare a compimento il significato del nostro nome.

Ho subito pensato che questo compito non fosse facile né possibile per tutti, incuriosita sono andata a cercare il significato del mio e ho trovato che Guia in italiano non esiste ma esiste in spagnolo, anche se non viene usato come nome proprio ma solo per indicare un oggetto: la guida (guìa) … questa cosa mi ha intrigata molto e mi sono detta che per diventare guida occorreva una Guida. E ho iniziato a cercarla….

Oggi, guardando la mia vita sono consapevole di tutte le strade che ho percorso. Grazie al lavoro su di me ne riconosco la direzione … portare amore nella mia vita e in quella degli altri.

La mia vita è cambiata molte volte…. un cambiamento significativo è stato quando, dopo la Laurea e una carriera nel marketing durata 7 anni ho scelto di dedicarmi alla famiglia interrompendo all’improvviso una strada che mi sentivo non essere quella giusta per me.

Grazie alle mie esperienze oggi vivo una vita felice con il mio compagno e con la nostra famiglia multi-ricomposta.

Da vent’anni cerco e sperimento su di me strumenti di trasformazione e sviluppo della persona interiore, tra i quali “l’Arte di Perdonare”, “Chi sono io? (PRH), CNV (comunicazione non violenta), Costellazioni Famigliari, Rebirthing, Evangelizzazione del Profondo (Bethasda – Francia), Yoga Della Risata, Pratica Metamorfica e Counseling Relazionale

La mia professione oggi comprende alcune tecniche di sostegno alla crescita personale:

Ogni giorno scelgo e sono grata di essere una persona Vivente, accetto la mia condizione di essere umano creato e amato come unico, rido sui miei limiti, divento me stessa in Dio e in una giusta relazione con gli altri

Riconosco la mia Unicità attraverso l’allineamento del corpo, della psiche e del cuore profondo che li anima

Sono grata a Dio per i doni che ho ricevuto sui sentieri, anche dolorosi della mia vita